7.2.15

CRAFT: il corso di Origami

Nel post precedente vi accennavo al fatto che ho intrapreso un corso di origami per imparare questa antica arte giapponese, che tanto mi affascina, di piegare la carta. Si tratta di un corso per principianti (non ho mai fatto questa esperienza prima d'ora) suddiviso in quattro lezioni, organizzato e condotto dalla gentile Mayumi-san all'interno del suo piccolo ma prezioso negozio "La Zacca" sito in via S.Carpoforo 2 Milano. 

Ogni martedì mattina, per circa un'ora, ho questo speciale e divertente appuntamento che purtroppo è quasi giunto al termine considerato che martedì sarà l'ultimo giorno. 
Nella prima lezione del 20 Gennaio ho realizzato i seguenti origami, simpatici ed elementari, per imparare le tecniche di piega a monte (ottenuta piegando il lembo del foglio in modo che all'osservatore la piega così ottenuta formi uno spigolo) e piega a valle (ottenuta piegando il lembo del foglio in modo che all'osservatore la piega così ottenuta formi un avvallamento)...più semplice a farsi che a dirsi!
Nella seconda lezione, quindi il 27 Gennaio, ho imparato la piega verso l'interno e verso l'esterno  realizzando la girandola, il pinguino, la giraffa, due barchette diverse, una scatolina ed il palloncino (quest'ultimo rientra fra gli origami in cui bisogna soffiare per dargli forma...con i quali non vado molto d'accordo!).
Giorno 3 Febbraio invece ho imparato a fare le forme base (cuscino, aquilone, triangolo...) ottenendo un fiore con il suo stelo, una semplice scatola con coperchio ed una piramide tridimensionale (bellissima!).
Martedì 10 sarà, appunto, l'ultimo incontro ed in programma c'è la gru!
Essendo l'origami giapponese più famoso e più complesso da creare, dedicherò un post speciale a parte.
Adesso inizierò a cimentarmi anche da sola, perchè alla fine non sono difficili da realizzare, anzi molto divertenti e rilassanti, ma per farli bene ci vuole molta pratica e facendone molti le mani acquisiscono dimestichezza, esperienza e velocità...per poi proporveli in semplici tutorial!
All Photos by aRCh - Roberta  Cuzzola

Nessun commento:

Posta un commento